TIA presenta: una bussola per “girare” in Italia

18/06/2015 di Luca Andrea Palmieri

Dal 9 giugno il cinema ha uno strumento in più. Una guida completa, agile e funzionale per aiutare i produttori nazionali ma anche e soprattutto internazionali che desiderano realizzare film, fiction, documentari, web series o altri prodotti audiovisivi in Italia.

Tia Formazione Internazionale

Nell’ambito della nostra collaborazione con TIA Formazione, un nuovo articolo, di Jessica Zecchinato, sull’ampio mondo dell’audiovisivo, in particolare sui nuovi sistemi di sostegno e di sviluppo del mondo del cinema.

La messa in rete della piattaforma Bussola del Cinema www.bussoladelcinema.com, è stata presentata in conferenza stampa a Roma proprio lo scorso 9 giugno. La Direzione Generale per il Cinema del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo con l’Associazione Italian Film Commissions e in collaborazione con Cineconomy.com – Fondazione Ente dello Spettacolo hanno portato a frutto il loro lavoro comune con l’ideazione di un portale che vuole favorire l’accesso agli strumenti di sostegno al cinema e all’audiovisivo offerti dall’Italia alle società di produzione italiane e straniere.

Ad aprire la conferenza Nicola Borrelli, Direttore Generale Cinema – MiBACT e la Dirigente Maria Giuseppina Troccoli della DG Cinema – MiBACTIl portale Bussola del Cinema – dichiara il Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo Dario Franceschini fornisce alle imprese cinematografiche italiane e straniere tutti gli strumenti per orientarsi tra le diverse opportunità di finanziamento pubblico e al contempo offre un’ampia scelta di location per le grandi produzioni internazionali che stanno tornando a girare nel nostro Paese. Uno strumento efficace e innovativo che si arricchirà sempre di più e che potrà accompagnare la ripartenza di un comparto strategico dell’industria culturale nazionale, portando lo sviluppo nei territori”. Stefania Ippoliti, Presidente Italian Film Commissions, punta l’attenzione proprio sull’interesse  che le grandi produzioni europee e mondiali mostrano nei confronti dell’Italia. All’interno di Film Commssions torna la regione Calabria, importante conquista per lo sviluppo territoriale, e a breve ci sarà un reintegro anche dell’Emilia Romagna. Attraverso le Film Commissions e i Regional Film Funds i produttori possono accedere a fondi, servizi e strutture, location e formazione.

Cuore della piattaforma web è il motore di ricerca che permette di individuare i fondi pubblici a disposizione per la produzione. Ogni fondo è presentato con una scheda tecnica dove vengono indicati in maniera chiara e sintetica i principali dati utili ai produttori, compresi i riferimenti per contattare direttamente l’ente competente. Sono inoltre riportate le schede profilo della Direzione Generale Cinema e delle Film Commissions dove è possibile reperire contatti, referenti e informazioni per gli addetti ai lavori, insieme a una breve presentazione dell’ente anche attraverso una gallery di luoghi, monumenti e panorami accuratamente selezionati. Il sito prevede inoltre una sezione, Bussola News, curata da  Fondazione Ente dello Spettacolo e rappresentata in conferenza dal Direttore Generale Antonio Urrata, che contiene notizie su mercato e industria, articoli dalle principali testate italiane e internazionali e “alert” sui fondi appena pubblicati, in scadenza o appena scaduti.

La sezione Gallery ospiterà una selezione di filmati e immagini sulle luoghi dove sono stati realizzati film di successo e i set dei film in corso di lavorazione oltre a trailer, backstage e curiosità. In fase di sviluppo anche un database per le Location che disporrà di un altro motore di ricerca dedicato interamente all’individuazione di panorami, monumenti, set naturali del patrimonio italiano. La sezione Location offrirà all’utente una mappa interattiva che potrà essere consultata non solo dagli addetti ai lavori ma anche da chi vuole esplorare il territorio italiano. Un’opportunità dunque per valorizzare maggiormente siti noti o meno conosciuti del nostro Paese.

Jessica Zecchinato

The following two tabs change content below.

Luca Andrea Palmieri

Nasce a Napoli il 3/11/1984 e decide a 7 anni di voler diventare giornalista, ma è troppo curioso per non svariare tra gli interessi più diversi lungo tutto il suo periodo di formazione. Dopo varie fluttuazioni tra lavoro, studi ed esperienze all’estero si laurea presso la LUISS Guido Carli in Scienze di Governo e della Comunicazione Pubblica, indirizzo Istituzioni Politiche e Amministrative. Continua ad avere problemi col fatto di essere interessato più o meno a tutto lo scibile umano.
blog comments powered by Disqus