Start Cup Campania: al via la business plan competition per start up

19/04/2017 di Lucio Todisco

Prende il via l’ottava edizione di Stat Cup Campania. La manifestazione, nata con l’intento di creare un circolo virtuoso tra università, innovazione e cultura d’impresa, dà la possibilità di trasformare un’idea innovativa e originale in tema di ricerca scientifica e innovazione tecnologica in un progetto imprenditoriale.

Prende il via l’ottava edizione di Start Cup Campania. La manifestazione, nata con l’intento di creare un circolo virtuoso tra università, innovazione e cultura d’impresa, dà la possibilità di trasformare un’idea innovativa e originale in tema di ricerca scientifica e innovazione tecnologica in un progetto imprenditoriale.

Un percorso ambizioso iniziato otto anni fa, quando le sette Università della Campania hanno istituto questa business plan competition nata per sostenere la ricerca e l’innovazione tecnologica finalizzata allo sviluppo economico e alla nascita di imprese ad alto contenuto di conoscenza.

La presentazione –  La giornata di presentazione si terrà mercoledì 19 aprile alle ore 10 nella Sala degli Angeli dell’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli, a cui quest’anno per turnazione è affidata la direzione del Premio. Nel corso della giornata inaugurale prenderanno parte i sette Rettori degli Atenei della Campania: Alberto Carotenuto, Rettore dell’Università Parthenope, Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Filippo de Rossi, Rettore dell’Università del Sannio, Gaetano Manfredi, Rettore dell’Università di Napoli Federico II, Elda Morlicchio, Rettore dell’Università “L’Orientale”, Giuseppe Paolisso, Rettore dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e Aurelio Tommasetti, Rettore dell’Università di Salerno.

La giornata prevede anche una tavola rotonda sul tema delle “Amministrazioni pubbliche, associazioni imprenditoriali e start up” alla presenza dell’assessore ai fondi europei ed alle politiche giovanili della Regione Campania, Serena Angioli, dell’assessore al lavoro e alle attività produttive del Comune di Napoli, Enrico Panini, e il past president del gruppo giovani imprenditori di Napoli, Susanna Moccia.

Seguiranno le testimonianze e delle best practices delle precedenti edizioni del premio con la partecipazione dei rappresentanti di alcune delle Start Up di maggiore successo: Flavio Farroni di MegaRide, Donatella Vecchione di KYME, Raffaele Vecchione di MINE, Giuliana Scarpati
di Tulip, Francesco Saverio Marra di BRHEEN e Carlo Petrella di CCO-Cover a Conduzione Ossea. A coordinare i lavori ci sarà il Pro Rettore dell’Università Suor Orsola Benincasa, Mariavaleria del Tufo, direttore dell’ottava edizione del premio. Le conclusioni saranno affidate a Mario Raffa, membro del consiglio direttivo del Premio Nazionale Innovazione e delegato Start Cup Campania 2017 dell’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Il bando – Start Cup Campania 2017 prevede un montepremi di 12 mila euro per studenti, laureati, docenti e personale amministrativo delle sette Università campane. La gara si inserisce nel contesto del Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI), una competizione analoga organizzata a livello nazionale da diverse università italiane, alla quale prendono parte i vincitori delle edizioni locali. Start Cup Campania prevede quattro tipologie di premi che sono: un percorso formativo sul business plan per i gruppi che supereranno la fase preselettiva; dei premi in denaro rispettivamente di 5.000, 3.000, 2.000, 1.000 e 1.000 euro per i primi cinque classificati; la partecipazione delle idee vincitrici al Premio Nazionale per l’Innovazione; misure di accompagnamento alla realizzazione e allo sviluppo delle idee imprenditoriali vincitrici, anche in forma d’impresa, attraverso accordi fra Start Cup Campania ed altri Enti.

Il Concorso è aperto a:

  • Docenti e/o ricercatori di una delle Università promotrici;
  • Dottorandi e/o titolari di assegni di ricerca di una delle Università promotrici;
  • Diplomati, laureati e/o dottori di ricerca che abbiano conseguito il titolo presso una delle Università promotrici dell’iniziativa nell’ultimo quinquennio;
  • Studenti iscritti regolarmente al momento della pubblicazione del bando di partecipazione presso una delle Università promotrici dell’iniziativa;
  • Personale tecnico amministrativo di una delle Università promotrici.

La partecipazione al concorso è gratuita, e per partecipare è necessario elaborare un’idea imprenditoriale innovativa basata sulla ricerca scientifica, in qualsiasi campo e indipendentemente dal suo stadio di sviluppo, purché frutto del lavoro originale del gruppo o di un singolo componente del gruppo.

L’idea imprenditoriale deve essere diretta allo sviluppo di una nuova impresa che ha l’obiettivo di sfruttare economicamente i risultati delle ricerche scientifiche e tecnologiche svolte nelle università. Il contenuto innovativo può essere riferito:

  • alla realizzazione di un nuovo prodotto o servizio;
  • al miglioramento significativo di un bene materiale o di un servizio, di un processo di produzione, di un metodo di commercializzazione;
  • alla realizzazione di un nuovo modello di organizzazione o di gestione delle attività d’impresa.

Tutte le ulteriori info ed il bando sono visibili sul sito ufficiale della iniziativa: www.startcupcampania.unina.it

The following two tabs change content below.

Lucio Todisco

Classe 1987, Laureato in Scienze Politiche si è specializzato in gestione e formazione delle Risorse Umane e, ad oggi, è praticante Consulente del Lavoro. Una vita tra libri, film, politica, musica e del buon cibo. Il suo libro preferito è Oceano Mare, Mediterraneo il film che rivedrebbe ogni giorno, Oasis, U2 e Coldplay, la musica che ascolta nell’Mp3. Appassionato di innovazione, fa parte del comitato organizzatore dell’Innovation Day, manifestazione che coinvolge professionisti, organizzazioni, aziende e pubblica amministrazione sui temi dell’innovazione, crescita, sviluppo; collabora con la Fondazione Turismo Accessibile sui temi dell’innovazione e accessibilità turistica nel nostro paese.
blog comments powered by Disqus