I risultati del sondaggio: centrosinistra leggermente avanti

02/12/2013 di Redazione

Pubblichiamo i risultati del nostro primo sondaggio: in testa il duo PD-SEL, ma il centrodestra insegue a vista

Sondaggi elettorali

Si è concluso, oggi, il primo sondaggio promosso da Europinione. I risultati della votazione dei nostri lettori assegnano una vittoria di misura alla coalizione di centrosinistra ma, con grande probabilità, un risultato elettorale di questo tipo consegnerebbe nuovamente il Paese all’ingovernabilità (anche se andrebbe considerato, con riferimento al Senato, caso per caso, il risultato nelle singole regioni). La partecipazione al sondaggio si ferma a circa 1000 voti (956), con un tasso di preferenze per l’astensione basso, inferiore al 10%.

Le sorprese – Le due differenze più grandi rispetto ai risultati nazionali sono, per i lettori di Europinione, Fare per Fermare il Declino e Fratelli d’Italia, i due partiti, guidati da Michele Boldrin e dal trio Meloni-La Russa-Crosetto stupiscono rispettivamente con il 6,59  e il 6,07 per cento delle vostre preferenze. Nel caso del partito di centro destra, il risultato è molto significativo, perchè, considerando una Forza Italia data intorno al 20% dagli ultimi sondaggi effettuati dalle grandi agenzie, quel 4% in più di Fratelli d’Italia verrebbe rosicchiato proprio al Partito di Silvio Berlusconi, fermo al 16,53%. Insomma, per i nostri lettori di centro-destra la fiducia nel leader storico e nel suo partito è scemata significamente. Risultati in linea con le previsioni quelli del Nuovo Centro Destra di Alfano, fermo al 5,54% e leggermente superiori per la Nuova AN, al 3,66%. Come prevedibile, tra i nostri lettori, la Lega Nord ottiene quasi alcun consenso: è allo 0,33%.

I risultati del sondaggio
(clicca per ingrandire)

PD in testa, M5S anonimo – Vittoria con un margine significativo per il Partito Democratico che, con il 27,62% delle vostre preferenze, distacca di oltre 11 punti Forza Italia, diretta inseguitrice. Ottimo anche il 5,33 ottenuto da SEL, annoverata a livello nazionale a circa il 4%. Scarso, invece, il risultato del Movimento 5 Stelle. Nonostante un rispettabile 16,53%, il partito di Beppe Grillo ottiene un numero di voti inferiore, in proporzione, ai dati delle pincipali agenzie sondaggistiche.

E Scelta Civica? – Come potete notare, dal sondaggio manca il partito guidato, sino a poche settimane fa, da Mario Monti. Ci scusiamo con il sostenitori del partito, ma abbiamo notato, dai log del sondaggio, un flusso anonimo di preferenze: in circa un’ora, nel secondo giorno dall’apertura, sono infatti giunti un’ottantina di voti. Siamo riusciti a risalire al fatto che il sondaggio fosse stato pubblicato su alcuni gruppi di sostenitori, il che, come logico, avrebbe portato ad un risultato falsato. Abbiamo deciso, quindi, di eliminare dalla conta dei dati il risultato. In ogni caso, facendo un calcolo approsimativo, senza questi voti Scelta Civica sarebbe al centro della scelta elettorale di circa il 4-5% dei nostri lettori. Un risultato molto significativo, visti i trend generali.

Il risultato delle coalizioni
(clicca per ingrandire)

Le Coalizioni – Per i votanti, la coalizione di centro sinistra otterrebbe quindi la vittoria con il 32,95%. Ma si tratterebbe, pur sempre, di una molto probabile vittoria di Pirro: con un centrodestra al 31,27% la situazione del Paese rimarrebbe, come scritto in apertura, ingovernabile. Il prossimo sondaggio è già aperto, non dimenticatevi di votare! Se poteste scegliere il vostro prossimo premier, per chi optereste?

blog comments powered by Disqus