Al via la settimana del baratto, per viaggiare senza spendere soldi

16/11/2015 di Mariagiovanna Giuliano

Dal 16 al 22 novembre è possibile alloggiare in centinaia di b&b gratis, a patto che si abbia da offrire quello che il gestore cerca, che sia una lezione di yoga o un vecchio giradischi.

Settimana del baratto

“Barattiamo un soggiorno nella nostra struttura in cambio di un concerto jazz”. Recita così l’annuncio del proprietario di Casa Vandelli, un b&b a Sassuolo. L’offerta è stata pubblicata sul sito web della Settimana del baratto, che quest’anno si terrà dal 16 al 22 novembre in tutta Italia. Ma come funziona? Lanciata dal portale Bed and breakfast.it per invogliare i turisti a viaggiare anche in bassa stagione, l’iniziativa consente di soggiornare in un b&b in cambio di beni e servizi accordati dal gestore. Nessun pagamento in denaro, dunque, ma solo uno scambio di esperienze e professionalità che mette in luce l’aspetto umano dell’ospitalità.

I viaggiatori interessati non devono far altro che cliccare sul sito dell’iniziativa, selezionare sulla mappa la località prescelta e proporre il baratto. E’ possibile inoltre effettuare una ricerca per regione, per caratteristiche della struttura e per vicinanza rispetto a punti di interesse.

Le possibilità di condivisione sono potenzialmente infinite – nei limiti del ragionevole -: il proprietario di dell’ eco-b&b L’Eadesign a Ortona, in provincia di Chieti, “non cerca beni di scambio, ma ha voglia di imparare” ed offre un soggiorno di tre notti in cambio di una lezione di yoga o di una spiegazione su come fare il sapone; La Casa Storta ad Osimo invece è in cerca di un aiuto per arredare le camere secondo l’antica arte giapponese del Feng shui; un nostalgico della musica anni ’60 desidera un vecchio giradischi, purché funzionante, per una o due notti nella DimorAntica Salento, nel leccese; e ancora, c’è chi unisce l’utile al dilettevole offrendo un soggiorno ad Ispica (Ragusa), in cambio di un videoclip promozionale per il b&b Agramonte.

Nel corso degli anni l’iniziativa si è diffusa a macchia d’olio sul territorio italiano coinvolgendo migliaia di ospiti nelle strutture che hanno aderito. Non solo: sono oltre 800 i b&b che offrono questo tipo di servizio tutto l’anno e non solo durante la settimana. Se il successo sia legato alla possibilità di viaggiare gratuitamente in un momento di crisi come questo o se invece è la spinta di curiosità, cortesia e originalità a spronare i partecipanti non lo sappiamo. Probabilmente è un insieme delle due cose, grazie alle quali la Settimana del baratto è diventata un evento di portata nazionale sempre più apprezzato e diffuso.

The following two tabs change content below.

Mariagiovanna Giuliano

Salernitana, classe 1994. Diplomata al Liceo Classico, attualmente studia Scienze Politiche a Roma. Le sue passioni sono la lettura, l’arte, lo yoga e la meditazione. Sogna di girare il mondo e di scrivere delle sue avventure. Cura un travel blog per giovani, www.ilpiccoloviaggiatore.com
blog comments powered by Disqus